Cerca
Close this search box.

Ovvio

Dobbiamo sempre ricordare la differenza tra fine e mezzo; le amicizie si possono rafforzare o ritrovare, grazie a delle occasioni che oggi si chiamano web 2.0. Ma credo sia importante ricordare, tanto ai nativi digitali quanto ai nativi analogici (convertiti), che l’amicizia non è un mezzo o un fine,bensì un momentum dell’essere: “Si hanno un po’ meno amici di quanto si supponga, ma un po’ più di quanto si sappia”. (H. von Hofmannsthal, 1874-1929) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto